VKC

Informazioni medico-scientifiche sulla cheratocongiuntivite Vernal (VKC)

Norme comportamentali Vernal

In allegato un utile documento redatto dai medici che chiarisce in modo sempice ma efficace come comportarci per aiutare i nostri figli nella prevenzione e cura della patologia.

L’opinione del Pediatra Immuno-Allergologo

Riportiamo di seguito le diapositive presentate della Dott.sa Spadavecchia e del Dott. Fanelli in occasione del convegno "Occhio rosso... la cheratocongiuntivite Vernal" organizzato dalla nostra associazione a Brindisi il 10 maggio 2008.

Cheratocongiuntivite in età pediatrica: trattamento con ciclosporina collirio

(in fondo è presente l'allegato pdf da scaricare e/o stampare)

L. SPADAVECCHIA* - P. FANELLI*- R. TESSE*- M. BELLIZZI°- G. RIZZO°- U. PROCOLI°-  L. ARMENIO*

* CLINICA PEDIATRICA MAGGIORE -DIPARTIMENTO DI BIOMEDICINA DELL' ETA' EVOLUTIVA- POLICLINICO BARI

° CLINICA OCULISTICA II - UNITA' OPERATIVA OFTALMOLOGIA - POLICLINICO BARI

INTRODUZIONE

La cherato-congiuntivite vernal (VKC) è una malattia dell'età pediatrica con esordio intorno a 5-6 anni, una durata di 4-10 anni, ed una risoluzione spontanea nella maggioranza dei casi verso la fine della seconda decade (1,2). La VKC é considerata una patologia emergente, si calcola che in Italia vi siano circa 5000 soggetti affetti 38000 in Europa, molto impegnativa nella gestione clinica per i possibili, se pur rari, esiti permanenti a livello oculare. E' una forma a carattere stagionale, dall'inizio della primavera fino all' autunno, diffusa prevalentemente in regioni dal clima caldo e temperato come il Bacino del Mediterraneo, la Penisola Arabica, il Pakistan, l' India ed alcuni Stati dell'Africa Equatoriale (1,2).